Positiva conclusione della Tender Offer su obbligazioni di Davide Campari-Milano S.p.A., che ha portato all’acquisto di un importo pari a € 200 milioni

Positiva conclusione della Tender Offer su obbligazioni di Davide Campari-Milano S.p.A., che ha portato all’acquisto di un importo pari a € 200.001.000.

 

Importo complessivo delle nuove emissioni obbligazionarie collocate da Davide Campari-Milano

S.p.A. aumentato fino a € 200 milioni, da scambiarsi con le obbligazioni acquistate.

 

L’indebitamento complessivo beneficerà dall’allungamento della scadenza delle passività.

 

Milano, 30 marzo 2017–Facendo seguito a quanto annunciato in data 22 marzo 2017, Davide Campari- Milano S.p.A. ha collocato due emissioni obbligazionarie a tasso fisso senza rating di durata pari, rispettivamente, a cinque e sette anni, destinate (a) a uno scambio con alcune obbligazioni emesse in precedenza da Davide Campari-Milano S.p.A. e acquistate dietro corrispettivo in denaro da BNP Paribas ai sensi della relativa offerta di acquisto del 22 marzo 2017 e conclusa il 29 marzo 2017 (Tender Offer), nonché (b) allo svolgimento delle attività rappresentanti l’oggetto sociale della Società (non escluso il rifinanziamento di parte del proprio indebitamento).

 

Oggi BNP Paribas, sulla base dell’alto livello di adesioni ricevute nell’ambito della Tender Offer, ha annunciato  la  decisione  di  accettare  l’acquisto  di  un  importo  pari  a  €  200.001.000  in  ammontare nominale di obbligazioni esistenti di Davide Campari-Milano S.p.A.

 

In particolare, oggi BNP Paribas ha accettato di acquistare le seguenti obbligazioni emesse da Davide

Campari-Milano S.p.A. in accordo con i termini e le condizioni della Tender Offer:

 

• un importo nominale complessivo pari a € 180.943.000 di obbligazioni con scadenza in data 25 ottobre

2019 (codice ISIN XS0848458179); e

• un importo nominale complessivo pari a € 19.058.000 di obbligazioni con scadenza in data 30 settembre

2020 (codice ISIN XS1300465926).

 

I risultati della Tender Offer sono disponibili sul sito della Borsa del Lussemburgo al seguente indirizzo web:

www.bourse.lu.

 

Data  l’elevata  adesione  alla  Tender  Offer,  Davide  Campari-Milano  S.p.A.  ha  deciso  di  aumentare l’importo nominale del prestito obbligazionario con durata pari a sette anni per un importo addizionale pari a € 50 milioni, così da aumentare l’ammontare complessivo delle emissioni obbligazionarie fino a €

200 milioni. Pertanto le emissioni obbligazionarie collocate a oggi hanno un importo nominale rispettivamente di (i) € 50 milioni e scadenza in data 5 aprile 2022, e (ii) € 150 milioni e scadenza in data 5 aprile 2024.

 

Indicativamente in data 5 aprile 2017, Davide Campari-Milano S.p.A. prevede di scambiare le obbligazioni sopra elencate e acquistate da BNP Paribas con quelle di nuova emissione e regolerà l’eventuale restante importo per cassa. Il perfezionamento dello scambio avverrà all’esito della conclusione del collocamento e regolamento delle nuove obbligazioni che saranno ammesse alle negoziazioni presso il mercato non regolamentato (c.d. ‘Third Market’) della Borsa di Vienna.

 

All’esito della complessiva operazione di scambio, l’ammontare sopra riportato relativamente alle obbligazioni già emesse sarà cancellato da Davide Campari-Milano S.p.A. e le obbligazioni ancora in circolazione saranno, in ammontare nominale, le seguenti:

 

• € 219.057.000 con riferimento alle obbligazioni con scadenza in data 25 ottobre 2019; e

• € 580.942.000 con riferimento alle obbligazioni con scadenza in data 30 settembre 2020.

 

 

L'operazione consente a Davide Campari-Milano S.p.A. di ottimizzare la propria struttura del debito attraverso un allungamento della scadenza media delle sue passività beneficiando dei bassi livelli dei tassi di interesse presenti sul mercato.


Le obbligazioni saranno offerte e vendute solamente al di fuori degli Stati Uniti a investitori che non siano definiti  ‘US  persons’  secondo  il  Regulation S,  e  non sono state  né  saranno  registrate  secondo  lo  U.S. Securities Act del 1933, come successivamente modificato (il ‘Securities Act’), o secondo altre leggi rilevanti. Le obbligazioni non potranno essere offerte o vendute negli Stati Uniti senza registrazione o al di fuori dei casi in cui si siano verificate le condizioni di esenzione dagli obblighi di registrazione. Il presente comunicato non rappresenta un’offerta di vendita delle obbligazioni né una sollecitazione all’investimento di prodotti finanziari. Le obbligazioni, inoltre, non potranno essere vendute in qualsiasi Stato o giurisdizione in cui tale offerta  o  vendita  sarebbe  considerata  illegale.  Nessuna  azione  è  stata  né  sarà  intrapresa  al  fine  di permettere un’offerta pubblica delle obbligazioni in qualsiasi giurisdizione.


Il presente comunicato non costituisce un’offerta di vendita o una sollecitazione all’investimento in prodotti finanziari negli Stati Uniti o in qualsiasi giurisdizione. Le obbligazioni non potranno essere offerte o vendute negli Stati Uniti o per conto o a beneficio di persone residenti negli Stati Uniti (U.S. persons così come definite nella Regulation S del Securities Act) a meno che siano state registrate ai sensi del Securities Act del 1933 o siano state esentate da tale registrazione.


L'offerta delle obbligazioni non è stata autorizzata dalla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) ai sensi della legislazione italiana in tema di strumenti finanziari. Conseguentemente le obbligazioni non sono e non saranno offerte, vendute o distribuite al pubblico nel territorio della Repubblica Italiana tranne che nei casi in cui si siano verificate le condizioni per l'esenzione dall’obbligo di pubblicazione di un prospetto informativo ai sensi delle leggi e  dei regolamenti applicabili in Italia e le obbligazioni saranno offerte, vendute o distribuite al pubblico solamente in conformità alle leggi e ai regolamenti applicabili in Italia.


 

 

Data di pubblicazione: 
30 mar 2017
Share/Save

Download

Ultima modifica 30 mar 2017