Campari acquisisce Sella & Mosca, primaria realtà nel settore dei vini di alta gamma, e Zedda Piras, la prima azienda liquoristica in Sardegna

Milano, 25 gennaio 2002 - Il Gruppo Campari annuncia l’acquisizione del 100% di Zedda Piras, che controlla il 67,62% di Sella & Mosca.
 
Fondata nel 1899 da due imprenditori piemontesi, tra cui l’ingegner Sella, discendente di Quintino Sella, Sella & Mosca, con 6,6 milioni di bottiglie vendute nel 2001 (di cui 5,5 milioni in Italia e 1,1 milioni all’estero) e circa 500 ettari di vigneti in Sardegna, è uno dei più importanti operatori vitivinicoli italiani e una realtà emergente nel comparto dei vini di alta gamma. Situata a nord di Alghero (SS), Sella & Mosca produce e distribuisce Torbato, Terre Bianche e Cannonau, nonché, tra i vini di alta gamma, i rossi Marchese di Villamarina DOC e Tanca Farrà DOC e i bianchi Monteoro e Vermentino di Gallura DOCG.
Fondata nel 1854 e situata ad Alghero, Zedda Piras è invece la prima azienda liquoristica in Sardegna e una realtà emergente e in forte crescita del panorama liquoristico italiano.

Zedda Piras produce e distribuisce liquori tipici, tra cui, in particolare, l’omonimo Mirto di Sardegna, leader nel mercato di riferimento con una quota superiore al 50%. Le vendite di Zedda Piras si sono attestate complessivamente intorno a 2,5 milioni di litri nel 2001, di cui 1,8 milioni realizzati in Sardegna e 0,7 milioni nel resto d’Italia. Il tasso di crescita rispetto al 2000 è stato del 11,3%, con un incremento del 8,1% in Sardegna e del 16,5% in continente. Zedda Piras sarà integrata nella divisione spirits del Gruppo Campari (che conta gi à marchi leader come Campari, CampariSoda, SKYY Vodka, SKYY Citrus, Cynar, Biancosarti e Ouzo 12, oltre che Dreher, Old Eight e Drury’s in Brasile e Gregson’s in Uruguay).

Il Chief Executive Officer Marco P. Perelli-Cippo ha dichiarato: “L’integrazione di Sella & Mosca nel Gruppo Campari è tesa a rafforzare il segmento wines (in cui il Gruppo è già fortemente presente con il brand Cinzano) e vuole essere il primo passo nella creazione da parte di Campari di un importante polo di vino italiano di alta gamma, al cui mercato attribuiamo un forte potenziale di sviluppo. Invece, con l’acquisizione di Zedda Piras, aggiungiamo al nostro portafoglio un altro marchio leader nel segmento spirits e facciamo il nostro ingresso nel segmento delle specialità regionali in forte crescita a livello nazionale e internazionale. L’ottenimento di importanti sinergie a livello distributivo tra i prodotti acquisiti e il portafoglio del Gruppo è un’altra finalità strategica dell’acquisizione, poiché da un lato acquisiamo una capillare rete distributiva in Sardegna - mercato cruciale soprattutto per l’esposizione al turismo internazionale - e una rete consolidata nella ristorazione nel mercato domestico continentale - canale strategico per l’affermazione anche di altri prodotti del portafoglio del Gruppo (in particolare Cinzano) - e dall’altro la rete distributiva Campari costituisce la piattaforma ideale per l’espansione dei brand acquisiti in Italia e sui mercati internazionali”.

L’acquisizione riguarda il 100% di Zedda Piras S.p.A., a cui fa capo il 67,62% di Sella & Mosca S.p.A., che a sua volta controlla il 93,66% circa di Quingdao Sella & Mosca Winery Co. Ltd., joint-venture commerciale in Cina con partner locali, e il 100% di Société Civile du Domaine de la Margue, uno chateau francese con circa 80 ettari di vigneti.

Il residuo 32,38% di Sella & Mosca S.p.A. continuerà a far capo per il 10% al Gruppo Bonomi, venditore del 100% di Zedda Piras S.p.A., e per il 22,38% a SFIRS - Società Finanziaria Industriale Rinascita Sardegna S.p.A.

Sulla base dei dati e delle rappresentazioni ricevute dalla parte venditrice, il fatturato netto consolidato atteso del Gruppo Zedda Piras e Sella & Mosca nel 2001 è di € 30,7 milioni, con un incremento del 9% sull’anno precedente, di cui il 34% circa è stato realizzato nel comparto dei liquori, e il restante 66% circa nel segmento dei vini.

Tale fatturato non include le vendite derivanti da Quingdao Sella & Mosca Winery e da Société Civile du Domaine de la Margue, che ammontano a circa € 1,4 milioni. Nel 2001, l’EBITDA consolidato è stato di € 7,2 milioni, con un incremento del 13,6% sull’anno precedente, mentre il reddito ante imposte è stato di € 3,8 milioni, in incremento del 20,7%.

Il valore complessivo dell’operazione è di € 68,2 milioni, a cui si aggiunge un indebitamento finanziario netto stimato di € 21,8 milioni. L’acquisizione, il cui closing è previsto per il 6 febbraio 2002, e il cui corrispettivo sarà pagato in contanti, verrà finanziata con indebitamento bancario.

Data di pubblicazione: 
25 gen 2002
Share/Save
Ultima modifica 12 feb 2013