Avviso di convocazione di assemblea straordinaria

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA

I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea straordinaria che si terrà presso la Campari Academy, in Sesto San Giovanni (MI), via Campari 23, mercoledì 28 gennaio 2015, alle ore 9,30 in unica convocazione,

 

ordine del giorno:

1. Modifica dell’articolo 6 (diritto di voto) dello Statuto ai sensi dell’articolo 127-quinquies del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 e dell’articolo 20, comma 1-bis del decreto legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito dalla legge 11 agosto 2014, n. 116.

 1. Legittimazione e procedura per l’esercizio dei diritti connessi all’Assemblea.

Poiché il capitale sociale sottoscritto e versato ammonta a € 58.080.000,00 ed è rappresentato da n. 580.800.000 azioni ordinarie con diritto di voto del valore nominale di € 0,10 ciascuna, ciascun possessore di almeno una azione è legittimato – nei termini appresso precisati – tanto alla partecipazione all’Assemblea, quanto all’esercizio del diritto di voto.

Ai sensi dell’art. 11 dello Statuto e dell’art. 83-sexies del d.lgs. 58/98 (“TUF”), la legittimazione all’intervento in Assemblea e all’esercizio del diritto di voto è attestata da una comunicazione effettuata dall’intermediario presso cui l’azione è registrata, in favore del soggetto al quale – sulla base delle evidenze contabili del settimo giorno di mercato aperto precedente la data fissata per l’Assemblea (ossia, 19 gennaio 2015) – risulta spettante il diritto di voto. Pertanto tutti coloro che dovessero risultare titolari di azioni per effetto di registrazioni compiute successivamente alla predetta data non saranno legittimati né alla partecipazione all’Assemblea, né all’esercizio del diritto di voto.

La comunicazione dell’intermediario di cui al capoverso precedente dovrà pervenire alla Società entro la fine del terzo giorno di mercato aperto precedente la data fissata per l’Assemblea, fermo restando che si considererà egualmente legittimato il soggetto la comunicazione relativa al quale pervenga entro e non oltre l’inizio dei lavori assembleari.

 2. Diritto di porre domande.

I soci hanno il diritto di porre domande sulle materie poste all’ordine del giorno anche prima dell’Assemblea, ma comunque entro la fine del terzo giorno precedente la data fissata per l’Assemblea, mediante invio a mezzo raccomandata presso la sede sociale, all’attenzione della Segreteria Societaria, ovvero mediante comunicazione elettronica all’indirizzo di posta certificata [email protected]

L’esercizio del diritto si intenderà validamente effettuato solo se accompagnato dalla certificazione dell’intermediario comprovante la legittimazione al diritto di voto in Assemblea, salvo che alla Società non sia già pervenuta la comunicazione di cui al precedente punto 1 (nel qual caso nessuna ulteriore certificazione sarà necessaria).

Alle domande pervenute prima dell’Assemblea è data risposta al più tardi durante la stessa, con facoltà per gli organi competenti di fornire una risposta unitaria alle domande aventi contenuto analogo o comunque correlato.

 3. Diritto di integrazione dell’ordine del giorno.

Ai sensi dell’art. 126-bis TUF, i soggetti legittimati al diritto di voto che, anche congiuntamente, rappresentino almeno un quarantesimo del capitale sociale possono chiedere, entro dieci giorni dalla pubblicazione del presente avviso, l’integrazione dell’elenco delle materie da trattare, indicando nella domanda gli ulteriori argomenti proposti ovvero presentare proposte di deliberazione su materie già all’ordine del giorno.

La richiesta di integrazione si intenderà priva di effetto qualora non sia soddisfatta anche una soltanto delle seguenti condizioni:

(i)             la richiesta deve essere espressa in forma scritta ed inviata a mezzo di raccomandata presso la sede sociale, all’attenzione della Segreteria Societaria, ovvero all’indirizzo di posta certificata: [email protected];

(ii)            essa deve pervenire alla Società entro il termine di cui al primo periodo del presente punto;

(iii)           essa deve essere accompagnata dalla relativa certificazione dell’intermediario comprovante la titolarità, da parte dei proponenti, del numero di azioni necessario alla presentazione della richiesta;

(iv)          essa non deve riguardare argomenti sui quali l’Assemblea delibera, a norma di legge, su proposta degli amministratori o sulla base di un progetto o di una relazione da loro predisposta diversa da quelle di cui all’art. 125-ter, comma 1, TUF.

Entro il termine previsto per la richiesta di integrazione dell’ordine del giorno ovvero di deliberazione su materie già all’ordine del giorno  e secondo le stesse modalità, i proponenti devono allegare una relazione che riporti la motivazione delle proposte di deliberazione sulle nuove materie ovvero la motivazione relativa alle ulteriori proposte di deliberazione su materie già all’ordine del giorno.

In caso di valida formulazione di tali richieste, la Società provvede a darne notizia nelle stesse forme prescritte per la pubblicazione dell’avviso di convocazione, entro il termine di quindici giorni prima della data di convocazione dell’Assemblea. Entro lo stesso termine è resa accessibile al pubblico (nelle forme previste dal successivo punto 6), la relazione predisposta dai proponenti, accompagnata dalle eventuali osservazioni del Consiglio di Amministrazione della Società.

 4. Facoltà di esercizio del voto per delega.

Ogni soggetto legittimato ai diritti sociali connessi all’Assemblea (nei termini precisati al precedente punto 1) può esercitare i predetti diritti anche tramite rappresentante da lui stesso prescelto cui abbia rilasciato valida delega scritta ai sensi di legge. Sul sito internet della Società http://www.camparigroup.com/it/governance/assemblea-azionistiè disponibile un modulo di delega che, debitamente compilato e sottoscritto, può essere trasmesso alla Società mediante invio a mezzo raccomandata presso la sede sociale, all’attenzione della Segreteria Societaria, ovvero mediante comunicazione elettronica all’indirizzo di posta certificata: [email protected]

La delega può essere conferita anche al rappresentante degli azionisti Simon Fiduciaria S.p.A., designato ai sensi dell’art. 135-undecies TUF, utilizzando il modulo reperibile sul sito internet della Società http://www.camparigroup.com/it/governance/assemblea-azionisti, fermo restando, tuttavia, che, a pena di inefficacia, essa dovrà pervenire entro il termine perentorio della fine del secondo giorno di mercato aperto precedente la data fissata per l’Assemblea, mediante invio a mezzo raccomandata presso il domicilio all’uopo eletto in Torino, Via del Carmine, 10 (CAP 10122) eventualmente anticipata via fax al numero (+39)011.4310197 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected].

La delega conferita a Simon Fiduciaria S.p.A. ai sensi del precedente capoverso ha effetto qualora siano state conferite istruzioni di voto e potrà essere efficacemente revocata solo entro lo stesso termine di cui al capoverso precedente.

 5. Voto per corrispondenza o mezzi elettronici.

Non sono previste procedure di voto per corrispondenza o con mezzi elettronici.

 6. Accesso alla documentazione.

Tutta la documentazione relativa all’Assemblea prescritta dalla normativa vigente, ovvero la Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione all’Assemblea straordinaria in occasione di modifiche statutarie redatta ai sensi dell’articolo 72 della delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 nonché ai sensi dell’articolo 125-ter del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, è, dalla data odierna, a disposizione del pubblico sia mediante pubblicazione sul sito internet della Società http://www.camparigroup.com/it/governance/assemblea-azionisti, sia mediante deposito presso la sede sociale della Società e presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info (www.1info.it).

 

Sesto San Giovanni, 19 dicembre 2014

 

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione

Luca Garavoglia

Data di pubblicazione: 
19 dic 2014
Share/Save
Ultima modifica 19 dic 2014