Assemblea ordinaria di Davide Campari-Milano S.p.A.

 Assemblea ordinaria di Davide Campari-Milano S.p.A.

  • Approvato il bilancio al 31 dicembre 2012
  • Deliberata la distribuzione di un dividendo per il 2012 di € 0,07 per azione (invariato rispetto al 2011)
  • Nominato il Consiglio di Amministrazione per il triennio 2013-2015
  • Luca Garavoglia confermato alla Presidenza per il triennio 2013-2015

Milano, 30 aprile 2013 - L’Assemblea degli azionisti di Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI - Bloomberg CPR IM) ha approvato oggi il bilancio relativo all’esercizio 2012.

L’Assemblea ha deliberato la distribuzione di un dividendo di € 0,07 per azione (invariato rispetto al dividendo distribuito per l’esercizio 2011). Il dividendo verrà posto in pagamento il 23 maggio 2013 (con data stacco cedola numero 10 il 20 maggio 2013, in conformità al calendario di Borsa Italiana, e record date 22 maggio 2013).

L’Assemblea ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2013-2015 composto da Eugenio Barcellona, Camilla Cionini-Visani, Luca Garavoglia, Karen Guerra, Thomas Ingelfinger, Bob Kunze-Concewitz, Paolo Marchesini, Marco P. Perelli-Cippo e Stefano Saccardi.

Camilla Cionini-Visani, Karen Guerra e Thomas Ingelfinger hanno dichiarato di essere in possesso dei requisiti di indipendenza di cui all’articolo 148, comma 3, del decreto legislativo 24 febbraio 1998 n. 58 (‘TUF’).

L’Assemblea ha confermato Luca Garavoglia Presidente del Consiglio di Amministrazione per il triennio 2013-2015.

L’Assemblea ha inoltre nominato il nuovo Collegio Sindacale, sempre per il triennio 2013-2015, composto da Pellegrino Libroia, Presidente, ed Enrico Colombo e Chiara Lazzarini, sindaci effettivi.

Si segnala che Karen Guerra e Pellegrino Libroia sono stati nominati sulla base delle liste dei candidati alla carica di, rispettivamente, amministratore e sindaco, presentate e votate dall’azionista di minoranza Cedar Rock Capital Ltd., mentre gli altri amministratori e sindaci sono stati eletti dalle liste presentate e votate dall’azionista di maggioranza Alicros S.p.A.

I curriculum vitae dei consiglieri e dei sindaci nominati sono disponibili sul sito internet www.camparigroup.com, nella sezione Investors (area ‘Assemblee azionisti’ 2013).

Il Presidente Luca Garavoglia ha espresso agli amministratori e sindaci uscenti il più vivo ringraziamento per quanto fatto per il Gruppo in questi anni di oltremodo proficua collaborazione.

RISULTATI CONSOLIDATI DEL 2012

Come annunciato nel comunicato stampa del 7 marzo 2013, nel 2012 le vendite del Gruppo sono state pari a € 1.340,8 milioni, in crescita del +5,2%, di cui +2,8% attribuibile alla crescita organica (+8,8% nel 2011), +2,2% all’effetto cambi positivo e +0,3% all’effetto perimetro positivo, in gran parte attribuibile a nuovi contratti distributivi. Si precisa che l’acquisizione Lascelles deMercado&Co. Ltd. è stata consolidata a partire dalla data del closing, avvenuto il 10 dicembre 2012.

Il margine lordo è stato € 769,5 milioni, in crescita del +4,7% e pari al 57,4% delle vendite.

Le spese per pubblicità e promozioni sono state € 237,2 milioni, in crescita del +3,5% e pari al 17,7% delle vendite (18,0% delle vendite nel 2011), riflettendo il continuo impegno del Gruppo nel rafforzamento dei propri brand in mercati chiave.

Il margine di contribuzione, ovvero il margine lordo dopo le spese per pubblicità e promozioni, è stato € 532,3 milioni, in crescita del +5,3% (+2,1% crescita organica) e pari al 39,7% delle vendite.

I costi di struttura, ovvero i costi delle organizzazioni commerciali e i costi generali e amministrativi, in crescita del +10,1%, sono stati pari al 17,0% delle vendite, riflettendo il rafforzamento delle nuove strutture distributive e il completamento di investimenti nelle strutture centrali del Gruppo.

I proventi e oneri non ricorrenti operativi sono stati pari a € 17,2 milioni e sono relativi a spese sostenute in relazione all’acquisizione di Lascelles deMercado&Co. Ltd. e ad altri accantonamenti.

L’EBITDA prima di proventi e oneri non ricorrenti è stato € 337,4 milioni, in crescita del +2,6% (-0,4% variazione organica) e pari al 25,2% delle vendite.

L’EBITDA è stato € 320,2 milioni, in contrazione del -1,7% e pari al 23,9% delle vendite.

L’EBIT prima di oneri e proventi non ricorrenti è stato € 304,7 milioni, in crescita del +2,0% (-1,1% variazione organica) e pari al 22,7% delle vendite.

L’EBIT è stato € 287,5 milioni, in calo del -2,7% e pari al 21,4% delle vendite.

Gli oneri finanziari netti sono stati pari a € 48,7 milioni, in aumento rispetto al corrispondente periodo del 2011, in cui risultavano pari a € 43,2 milioni, per effetto del maggiore indebitamento netto medio, dovuto all’acquisizione di Lascelles deMercado&Co. Ltd..

I proventi e oneri non ricorrenti finanziari sono stati pari a € 2,6 milioni e sono relativi a un finanziamento bancario ottenuto dal Gruppo per l’acquisizione di Lascelles deMercado&Co. Ltd., successivamente cancellato a seguito dell’emissione di un prestito obbligazionario nel mercato degli Eurobond.

L’utile prima delle imposte è stato di € 236,2 milioni, in flessione del -5,8%.

L’utile netto del Gruppo è stato € 156,7 milioni, in calo del -1,6% (-6,9% a cambi costanti), penalizzato dai proventi e oneri non ricorrenti. Al netto di tutte le componenti non ricorrenti, sia di natura operativa sia per le voci oneri finanziari e imposte, e i relativi effetti fiscali, nel 2012 si rileva un utile netto del Gruppo rettificato di € 167,7 milioni, pari a una marginalità netta sulle vendite del 12,5% e in crescita del +0,1%.

Al 31 dicembre 2012 l’indebitamento finanziario netto è pari a € 869,7 milioni (€ 636,6 milioni al 31 dicembre 2011), grazie alla positiva generazione di cassa che ha aiutato a controbilanciare l’impatto dell’acquisizione di Lascelles deMercado&Co. Ltd. per un controvalore complessivo di € 317,3 milioni.

ALTRE DELIBERE

Relazione sulla remunerazione. L’Assemblea ha approvato la Relazione sulla Remunerazione predisposta ai sensi dell’articolo 123-ter, comma 6, TUF.

Stock option. L’Assemblea ha approvato un piano di stock option ai sensi dell’articolo 114-bis TUF, predisposto in conformità al Regolamento per l’attribuzione di stock option approvato dal Consiglio di Amministrazione il 18 marzo 2009 e dall’Assemblea il 30 aprile 2009, riservato a soggetti diversi dagli amministratori della Capogruppo. Nei termini di legge si provvederà alla pubblicazione del relativo Documento informativo ai sensi dell'articolo 84-bis Regolamento Emittenti.

Azioni proprie. L’Assemblea ha autorizzato il Consiglio di Amministrazione a procedere all’acquisto e/o all’alienazione di azioni proprie finalizzate principalmente a servire i piani di stock option. L’autorizzazione viene richiesta per l’acquisto e/o l’alienazione di azioni che, tenuto conto delle azioni proprie in portafoglio, non superino il 10% del capitale sociale. L’autorizzazione viene richiesta sino al 30 giugno 2014. Il corrispettivo unitario per l’acquisito e/o l’alienazione non potrà essere inferiore del 25% nel minimo e superiore del 25% nel massimo al prezzo medio di riferimento registrato dal titolo nelle tre sedute di borsa precedenti ogni singola operazione di acquisto.

Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi dopo l'Assemblea, ha confermato nell’incarico gli amministratori delegati Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer, Paolo Marchesini, Chief Financial Officer, e Stefano Saccardi, General Counsel and Business Development Officer.

Il Consiglio ha valutato sussistere, sulla base delle informazioni ricevute dagli interessati e a disposizione della Società, i requisiti di indipendenza in capo agli amministratori Camilla Cionini-Visani, Karen Guerra e Thomas Ingelfinger, qualificatisi indipendenti al momento della presentazione delle rispettive liste. La valutazione è stata effettuata sulla base dei criteri indicati dal Codice di autodisciplina delle società quotate, nonché dei requisiti di legge applicabili in materia.

Il Consiglio ha altresì valutato sussistere i requisiti di indipendenza in capo ai membri del Collegio Sindacale previsti dall’articolo 148, comma 3, TUF.

Sono stati nominati membri del Comitato Controllo e Rischi nonché del Comitato Remunerazione e Nomine Eugenio Barcellona, Camilla Cionini-Visani e Thomas Ingelfinger, mentre le funzioni dell’Organismo di Vigilanza ai sensi del decreto legislativo 231 del 8 giugno 2001 saranno svolte dal Collegio Sindacale.

Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari di Davide Campari-Milano S.p.A., Paolo Marchesini, attesta - ai sensi dell’articolo 154 bis, 2° comma, TUF - che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

Data di pubblicazione: 
30 apr 2013
Share/Save
Ultima modifica 21 mag 2013