Assemblea di Davide Campari-Milano S.p.A

ASSEMBLEA DI DAVIDE CAMPARI-MILANO S.p.A.


Approvato il bilancio 2008
Deliberata la distribuzione di un dividendo di € 0,11 per azione

Milano, 30 aprile 2009 - L'assemblea degli Azionisti di Davide Campari-Milano S.p.A. ha approvato oggi il bilancio relativo all’esercizio 2008.
L’assemblea ha deliberato la distribuzione di un dividendo di € 0,11 per azione (invariato rispetto allo scorso anno). Il dividendo sarà messo in pagamento a partire dal 21 maggio 2009, con esclusione delle azioni proprie in portafoglio, previo stacco cedola numero 5 il 18 maggio 2009.

RISULTATI CONSOLIDATI DEL 2008

Nel 2008 le vendite del Gruppo sono state pari a € 942,3 milioni (-1,6%; +2,7% crescita organica, -1,6% effetto cambi e -2,7% effetto perimetro, quest’ultimo dovuto alle annunciate variazioni nel portafoglio prodotti negli Stati Uniti).
Il margine di contribuzione, ovvero il margine lordo dopo le spese per pubblicità e promozioni è stato di  € 341,2 milioni (- 0,1%; +2,8% crescita organica), pari al 36,2% delle vendite.

L’EBITDA prima di proventi e oneri non ricorrenti  è stato di €  218,3 milioni  (-2,1%;  +2,2% crescita organica), pari al 23,2% delle vendite.
L’EBITDA è stato pari a € 214,7 milioni (-2,5%; -0,4% a cambi costanti)
L’EBIT prima di oneri e proventi non ricorrenti è stato di € 199,0 milioni (-2,1%; -0,1% a cambi costanti; +2,4% crescita organica), pari al 21,1% delle vendite.
L’EBIT è stato di € 195,4 milioni (- 2,6%; -0,4% a cambi costanti).
L’utile prima delle imposte e degli interessi di minoranza è stato di € 172,4 milioni (-5,9%; -3,9% a cambi costanti).
L’utile netto del Gruppo è stato di € 126,5 milioni, in crescita del +3,1% a cambi costanti e del +1,1% a cambi effettivi.

Al 31 dicembre 2008 l’indebitamento finanziario netto è pari a € 326,2 milioni (€ 288,1 milioni al 31 dicembre 2007) dopo accantonamenti per potenziali put option ed earn out su minoranze per € 26,6 milioni. Escludendo tali accantonamenti il debito è pari a € 299,7 milioni (€ 288,1 milioni al 31 dicembre 2007).

Tra gli eventi successivi alla chiusura del 2008, si segnala che il 8 aprile 2009 il Gruppo Campari ha annunciato di avere siglato un accordo per l’acquisizione di Wild Turkey, il primo premium brand di Kentucky  bourbon  a livello mondiale  da Pernod Ricard, siglando la più grande acquisizione nella storia di Campari e rafforzando la sua posizione tra i leader nel mercato dei premium spirit negli Stati Uniti e nei mercati internazionali.

Il prezzo totale dell’acquisizione è  US$ 575 milioni (€ 433 milioni al tasso di cambio alla data dell’acquisizione). Il  closing dell’operazione, soggetta ad approvazione delle autorità  antitrust, è previsto entro il 30 giugno 2009 e il corrispettivo sarà pagato in contanti. Una più ampia descrizione dell’operazione è stata fornita in occasione dell’annuncio dell’acquisizione il 8 aprile 2009.

Data di pubblicazione: 
30 apr 2009
Share/Save
Ultima modifica 06 mag 2013